1/8

Festa di San Giorgio

Il 23 aprile la Chiesa festeggia San Giorgio, protettore di tutti gli scout del mondo. Nello stesso giorno - accogliendo l'invito di Robert Baden Powell, fondatore del movimento - gli scout ricordano e rinnovano la loro Promessa e il loro impegno a rispettare la Legge.

 

La storia racconta che San Giorgio nacque in Cappadocia, una regione della Turchia, nell'anno 303 dopo Cristo. A 17 anni si arruolò come soldato di cavalleria e presto diventò famoso per il suo coraggio. A questo punto la storia diventa leggenda… Un giorno il giovane Giorgio giunse in una città chiamata Selem, in Libia: poco distante dalla città c'era un grande stagno dove viveva un drago, tanto cattivo e pericoloso da uccidere con il suo fiato tutte le persone che incontrava. I poveri abitanti, per calmare la sua rabbia e la sua fame, gli offrivano ogni giorno in pasto un giovane scelto a sorte. Quando il destino scelse la figlia del re, la principessa Silene, a nulla valse il potere di suo padre per sottrarla alla morte. Proprio mentre la principessa veniva condotta allo stagno, per essere offerta in pasto al drago, passò di lì il coraggioso Giorgio, armato solo di una lancia. Egli affrontò il nemico con fermezza e riuscì a salvare la principessa. Forse dentro di sé aveva un po' paura, ma fece del suo meglio e così riuscì a fronteggiarlo e a sconfiggerlo.

 

Già nel Medioevo San Giorgio, difensore dei deboli e degli indifesi, è stato scelto come santo patrono della cavalleria crociata: la sua lotta contro il drago rappresentava la lotta del bene contro il male e per questo il mondo della cavalleria ha visto nella figura del santo l'incarnazione dei propri ideali.

 

A sua volta Baden Powell lo ha scelto come santo protettore degli scout, perché San Giorgio è il modello a cui ogni scout, anche di fede diversa da quella cristiana, dovrebbe ispirarsi: quando San Giorgio si trovava di fronte ad un pericolo o ad un ostacolo, non si perdeva d'animo e lo affrontava con coraggio, soprattutto se c'era da aiutare qualcuno in difficoltà! Allo stesso modo Baden Powell invita noi scout a contrastare le nostre paure e debolezze, a compiere il bene, a metterci a disposizione degli altri.

 

A volte la ricorrenza di San Giorgio viene festeggiata con un'attività di Sezione, altre volte con un'attività regionale, spesso divisa per Branca. Il Cngei ligure coglie spesso questa occasione per fare in modo che lupetti, esploratori e rover della Regione si ritrovino insieme e abbiano la possibilità di vivere una dimensione dello scoutismo più ampia e più ricca.

 

 

Sezione di Arenzano

CNGEI

Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani

C.N.G.E.I. Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani
SEZIONE di ARENZANO
Via Terralba 77, c/o Villa Maddalena - 
16011 Arenzano (GE)

328 0034999 - arenzano@cngei.it

Codice Fiscale 95054790100

  • Facebook
  • instagram
  • YouTube